Appunti di vita in ordine sparso

Archivi annuali: 2016

Il testo dell’ennesimo post su Facebook, creato da un “Mario Rossi” qualsiasi, in cerca forse di un briciolo di notorietà, visibilità e like (o forse voleva solo divertirsi un pochino… O fare un “esperimento social”…  O è stato vittima di uno scherzo), recita «Grazie amica mia x questa foto…il tuo nome non lo faccio come […]

Prosegui la lettura

Guardo sempre meno televisione in quanto mi disturba sempre di più. Con il passare del tempo la mia intolleranza verso la falsità e l’inganno, l’ignoranza e la superficialità, la speculazione e la morbosità, sta raggiungendo livelli da “fastidio fisico”. Nonostante ciò, qualche giorno fa è capitato che vedessi uno spot pubblicitario…

Prosegui la lettura

Dopo aver aggiornato Windows 7 a Windows 10 (versione Professional, 64bit) i simboli di TortoiseHg in sovrimpressione alle icone non mi venivano più mostrati correttamente.

Prosegui la lettura

Per tanto, tanto tempo, mi sono aggrappato inconsapevolmente con le unghie e con i denti alla mia “zona di comfort”. La cosa buffa è che, fino ad un anno fa, non solo ignoravo di avere una zona di comfort: non sapevo neppure cosa fosse.

Prosegui la lettura

Prima di tutto una premessa: quella che segue non è una “guida per smettere di fumare”. Non vuole essere un banale e noioso ed inutile rimprovero a chi non è abbastanza forte ed intelligente (o almeno: non vuole essere solo questo). Proverà a non ridursi ad un insieme di luoghi comuni e cose già lette. […]

Prosegui la lettura

Stampante di rete (con modulo HP JetDirect integrato) con quattro anni e mezzo di vita; utilizzo piuttosto sostenuto. Ha sempre funzionato bene… Ha sempre funzionato bene, prima di non funzionare più, chiaramente. La stampante di per sé non ha alcun problema, tuttavia non viene più vista in rete, nonostante nel menu le impostazioni di JetDirect […]

Prosegui la lettura

Quelli che stiamo vivendo sono tempi assai strani. Abbiamo tanto; per certi versi abbiamo anche troppo, probabilmente… Certamente abbiamo più di quanto ci serva. Eppure percepiamo dentro di noi un vuoto profondo, un senso di mancanza, di incompletezza.

Prosegui la lettura